domenica 15 febbraio 2015

COME UNA PARTITA DI PALLAVOLO

Entro in palestra e il mio cuore è felice.
Inizio a correre per il riscaldamento e poi qualche esercizio per scaldare i muscoli e già penso a quando sarò in campo.
Il fischio dell'arbitro è come musica che viene a svegliare la mia concentrazione.
Sono a fondo campo e palleggio, una, due, tre volte e poi alzo con un lancio la palla sopra la mia testa, carico il colpo spingendo tutta l'energia dalle gambe al braccio destro e "sbam" la palla vola oltre la rete nel campo avversario.
Non c'è scampo, ho seguito la ragione e ho mirato il punto più scoperto delle avversarie. Un tuffo in avanti per recuperare quella palla difficile ma nulla da fare, ha toccato il suolo e il fischio dell'arbitro e un applauso dagli spalti hanno decretato il primo punto per la mia squadra. 
Il sorriso delle mie compagne mi riempie di orgoglio e mi regala la sicurezza e la carica per una nuova battuta.
Parte il mio secondo colpo ma sbaglio e con un semplice passo l'avversaria raggiunge la palla e la passa alla palleggiatrice che la serve perfetta all'attaccante più aggressiva. Un colpo perfetto e potente ed è punto.
E' il cambio palla e si ricomincia da capo, ora sono loro ad avere la battuta e noi ci mettiamo in difesa, in allerta.
Parte un tiro a parabola e poco potente, calibro la forza e la respingo con tranquillità. L'alzatrice è pronta a servirla per la mia compagna già pronta sotto rete. Uno scambio di sguardi appena e si alza il muro, ma so che passerà. La nostra schiacciatrice carica un colpo da paura e non c'è nulla da fare, il muro si apre e la palla passa oltre. Tocca il suolo senza alcun intoppo.

La pallavolo è uno sport di squadra che ci insegna la lealtà verso il prossimo e l'intesa con le compagne: principi che anche nella vita fuori dal campo sono fondamentali.
Come nella pallavolo, dove la palla cade per fortuna, per errore o per bravura prima in un campo e poi nell'altro, così nella vita la fortuna bacia la nostra casa o quella dei nostri avversari e amici.

La carica delle compagne accresce la nostra forza. E' importante conoscere le proprie capacità e a tentare di oltrepassarle, portando sempre un po' più in là i nostri limiti, per migliorarsi sempre. 

La gioia a fine partita sarà quella di aver giocato al meglio i nostri schemi e di esserci impegnate dal primo all'ultimo set, con onore e passione.

Un Cuore nel Sole