lunedì 13 ottobre 2014

UNA STORIA SEMPLICE di Leila Guerriero

edito: Narrativa Feltrinelli
anno: 2013

E' davvero una storia semplice quella che ci racconta la giornalista Leila Guerriero? Io direi di no.
E' la storia di un'Argentina sconosciuta ai più, l'Argentina del Malambo: un ballo folcloristico dei Guachos.

Ci racconta il Festival Nacional del Malambo che si tiene ogni anno a Laborde, nella pampa argentina.
E' una gara avvincente, un ballo di pochi minuti durante i quali i partecipanti si giocano il sacrificio di anni per diventare gli eroi di questa ristretta comunità di intenditori.
E' emozionante seguire questo evento attraverso un'intervista intima, fatta di poche parole e molti gesti, a uno dei protagonisti: Rodolfo Gonzàles Alcàtara.
Si intrecciano le storie degli altri concorrenti e delle loro famiglie colpite dalla crisi, storie di uomini semplici, votati allo sforzo degli allenamenti per raggiungere quella forma fisica e psicologica perfetta ,vite legate da un unico incessante ritmo, scandito da una chitarra e un tamburo, dal battito del proprio cuore e della passione.

Quando dico che amo leggere, perché mi permette di conoscere storie lontane e di entrare in contatto con microcosmi e realtà differenti, mi riferisco proprio a questo tipo di libri.

"Hanno ventuno, ventidue e ventitre anni. Aspirano ad avere sul palcoscenico, ma anche fuori, le qualità che si suppone siano del Guacho- austerità, coraggio, orgoglio, sincerità, franchezza- ed essere rudi e forti per affrontare i colpi. Che sono sempre, come furono, parecchi."

Potete vedere l'esibizione di Rodolfo Gonzàles Alcàtara qui: https://www.youtube.com/watch?v=YKWZLszYONQ

Un Cuore nel Sole