domenica 4 gennaio 2015

Comprami di Valeria Campana

editore: Fernandel
anno: 2012

Romanzo pungente che ci racconta la mania di Iris dell'acquisto di abiti, accessori e oggetti per appagare la propria auto stima. Sapere di essere giovane e bella e volerlo affermare attraverso un tenore di vita al di sopra delle proprie possibilità accumulando oggetti e debiti.
Finché non arriva la fatidica e rivelatrice telefonata della banca che la riporta alla realtà della propria condizione all'insormontabile problema del risparmio.
Per lei, bella e appariscente, la via più breve e redditizia sembra essere quella del mondo delle accompagnatrici e così con molta naturalezza e pochi scrupoli l'affitto del proprio corpo diventa la merce di scambio per la ricerca di una felicità che solo il possedere belle cose può darle.
L'incontro con l'uomo dei suoi sogni, ricco e generoso e un appuntamento al quale non può proprio mancare. Ma eccola di nuovo prigioniera del meraviglioso mondo delle apparenze.
Mi sono spesso chiesta come si possa arrivare a svalutare il proprio corpo al punto da venderlo per un cellulare o una borsa di marca. Questo romanzo con disincanto ha saputo spiegarmelo in modo molto semplice e schietto. 

Complimenti Valeria per due motivi: l'argomento sconvolgente che hai scelto di trattare e il modo con il quale cali il lettore nella mente di Iris, nessun moralismo, solo scelte.

Un Cuore nel Sole