venerdì 23 gennaio 2015

L'emozione di scrivere

Mi lascio andare in queste poche righe e non so se qualcuno avrà la curiosità e la pazienza di leggerle. Sono una liberazione, uno sfogo alle ansie che ogni giorno si accumulano nella parte più dura dell'anima, quella che le sa contenere e le sopporta.
Gli artisti rivelano in ciò che creano tutta la loro personalità: scrivono i libri che vorrebbero leggere, dipingono i quadri che vorrebbero ammirare e compongono le musiche che vorrebbero ascoltare.
Per questo la priorità di un artista non è trarre profitto dalle proprie creazioni, ma vederle apprezzate, perché se il pubblico dice che la tua opera e graziosa significa che ti sta facendo un complimento personale, se in quello che legge, guarda o ascolta ci SEI TU.
Se chi mi legge guadagna un sorriso dalle mie parole io sono felice e soddisfatta, non posso negarlo.
Ma in realtà scrivo anche per egoismo, per stare bene. Questo è quanto, niente di più sincero.
In fondo SCRIVO QUELLO CHE SONO E QUELLO CHE VORREI ESSERE.

Un Cuore nel Sole