mercoledì 15 luglio 2015

CIME TEMPESTOSE di Emily Bronte

"CLASSICO" 

anno: 1846

Una trama parecchio intricata per una storia intrisa di passione, amore romantico, vendetta e sofferenza.
L'ambientazione è perfettamente al servizio degli stati d'animo dei personaggi: una brughiera aspra e selvaggia, scossa da violenti temporali, nevicate e gelate invernali. 

La calma di una famiglia benestante viene scossa dall'arrivo di Heathcliff, un trovatello accolto dal padrone di casa e allevato come un figlio. L'amicizia con la sorellastra Catherine e la gelosia del fratellastro Hindley faranno si che alla morte del padre il figlio maggiore lo releghi al ruolo di servo, escludendolo dalla possibilità di studiare e condannandolo a un futuro di grettezza. 
Questo distacco porta Catherine, la sorella adottiva, pur essendone innamorata, a respingere Heathcliff, per sposare il ricco figlio dei vicini, così questi decide di fuggire per disperazione.

Tornerà molti anni dopo per vendicarsi e sconvolgerà il cuore di Catherine inducendola alla pazzia fino alla morte. 
Nel frattempo Heathcliff è riuscito a far innamorare di sè anche la cognata di Catherine. Sposandola e portandola a vivere nella residenza in cui era cresciuto, la fa vivere nella tristezza e nell'umiliazione, in questo modo sente di vendicarsi anche del suo rivale in amore. L'ultima vendetta è per Hindley che ormai caduto nell'oblio del gioco e dell'alcool, viene completamente spodestato nel governo della casa e alla sua morte Heathcliff riesce a estromettere dalla proprietà il figlio, Hareton, crescendolo nell'ignoranza, così come il padre aveva fatto con lui.


L'amore sofferto e romantico è il tema principale di questo libro, il tormento dei protagonisti e la sete di vendetta sono in ogni pagina.
Ma rimarrete stupiti dal finale che rimette tutto al proprio posto.
La narratrice di questa storia è Nelly, la serva e balia della grande casa Wuthering Heights (Cime tempestose) dove la vicenda si svolge, che un giorno si trova ad allietare con questo racconto un nuovo inquilino, narrandogli le vicende che hanno scosso la famiglia per la quale lavorava, senza risparmiarsi di giudicare e giustificare ogni comportamento.

Un classico sicuramente da leggere, che non vi deluderà.

Un Cuore nel Sole