lunedì 15 settembre 2014

I primi compiti, subito in pista, mica si scherza!

E' la mattina del terzo giorno di scuola, inizia l'orario un po' più lungo, ben sei ore da passare a scuola, ovviamente le ultime due comprendono mensa e gioco.

Nel tragitto verso la scuola mio figlio mi dice: "Mamma, speriamo che oggi mi facciano fare un po' di compiti a scuola, altrimenti io mi annoio.."
Accolgo questa sua affermazione come un buon auspicio.

La folla che aspetta fuori dalla scuola è sempre ricca di bambini festanti che corrono di qua e di la e di genitori che non vedono l'ora che il cancello si apra per accogliere i loro pargoli.

Beh devo dire che il piccolo è stato accontentato con un bel lavoretto sulla prima pagina del quaderno e un bel compito da fare a casa: tanti soldatini con il cappellino cosi:  

                                     i i i i i i i i i i i i  

Che carini! File e file di soldatini con il loro cappellino.
Ma il compito sarà semplicissimo perché gli hanno regalato la caramella magica di Mella, una bimba protagonista delle avventure che affronteranno a scuola. "E' una caramella magica, che non fa sbagliare i compiti, lo sai? ", mi dice.  Boh speriamo che funzioni, penso io.

"Com'è andata al ristorante, cucciolo?" gli chiedo e lui tutto bello soddifatto mi dice: "Bene, si mangia bene, oggi mi son pappato tutto il risotto!" OK ristorante "on the school" approvato!

E questo è il primo giorno quasi completo. Tutta la settimana andrà avanti così?
Ma dalla prossima l'orario si allungherà, si aggiungeranno due ore e poi anche il post scuola.

Questi bambini moderni sono dei portenti, d'altronde se già al terzo giorno cominciano a disegnare SOLDATINI...