mercoledì 17 settembre 2014

WONDY di Francesca Del Rosso

edizioni: Rizzoli
anno 2014


Wondy (diminutivo di Wonder Woman ) è il soprannome della scrittrice del libro. E' una giornalista milanese di 36 anni, mamma di due bimbi con un marito presente, energia da vendere e passioni profonde per i viaggi e gli amici.
Tutto ciò viene messo alla prova dal tumore al seno, scoperto durante una vacanza. Oltre alla descrizione del suo iter ospedaliero, regalato ai lettori con una sana ironia e la capacità di trovare sempre il lato positivo in ogni situazione, Wondy parla del suo disagio nell'accettare la malattia e della sua determinazione nel riorganizzare tutta la sua vita. Ci parla dell'amicizia e degli affetti più cari che l'hanno tirata fuori di casa e consolata con le piccole attenzioni nei momenti più brutti.

Ci racconta come questo giochetto del destino l'abbia portata a cercare di vivere più intensamente la vita senza dare più nulla per scontato.

Consiglio questo libro a tutti perché lascia un forte senso di attaccamento alla vita.
Quando si è giovani si pensa sempre che la malattia e la morte sia lontana, abbiamo troppe cose da fare, ma quando leggi una storia così ci rendiamo conto di quanto la vita sia imprevedibile.
E' palpabile l'energia di Wondy quasi l'indossasse come una sciarpa, devo dire contagiosa.
Quando arrivi all'ultima pagina hai solo un vago ricordo delle chemioavventure, degli esami e delle operazioni. Quello che ti rimane è il meraviglioso sorriso che Wondy ti regala con la sua voglia di vivere e di lottare.

Lei ha vinto il tumore, noi possiamo imparare da lei e superare le molteplici sfide che la vita ci riserva, sempre con la speranza nel cuore.

Perché come dice lei siamo tutte un po' Wondy!

Un Cuore nel Sole